Gianni Braghieri

GianniBraghieri

GianniBraghieri

Villa d’Adda, 1945, dal 1987 è professore ordinario di Architettura e composizione architettonica alla Facoltà di Ingegneria dell’Università di Palermo. Nel 1991 si trasferisce al Politecnico di Milano e nel 1996 alla Facoltà di Ingegneria dell’Università di Bologna. Nel 1987 e nel 1993 è Visiting Professor all’Ècole Polytecnique Fédérale de Lausanne; nel 1990 e nel 1993 alla Syracuse University of Florence; nel 1996-1997 alla Princeton University. Nel 1999 fonda a Cesena la nuova Facoltà di Architettura “Aldo Rossi” dell’ateneo di Bologna, di cui è stato preside fino al 2005. La sua attività di progettista inizia nel 1971 vincendo il concorso per il nuovo cimitero di Modena con Aldo Rossi, con il quale intraprende una lunga collaborazione fino al 1986. In questi anni numerosi sono i progetti e le realizzazioni tra cui: la casa a Borgoticino (1973), la casa dello studente di Trieste (1974), il palazzo della Regione di Trieste (1974), la casa dello studente di Chieti (1975), il Centro direzionale di Firenze (1977), il centro a Perugia (1982/86), la casa nel Tiergarten a Berlino (1983/86), la casa di abitazione in Kochstrasse a Berlino (1983/88), la casa Aurora a Torino (1984/87), il Centro Torri a Parma (1985/88), le case di via Zoagli a Milano (1985/91). Tra i progetti elaborati autonomamente si ricordano la stazione S. Cristoforo a Milano e il depuratore di Milano-Nosedo. Ha esposto i suoi lavori alla Biennale di Venezia e alla Triennale di Milano. Nel 2007 una monografia sulla sua attività progettuale e di ricerca diventa occasione per numerose esposizioni personali a Ravenna, Napoli, Palermo, Cesena, Firenze e al Museo nazionale di Villa Pisani a Stra (Venezia).