Conversazioni in-disciplinate

24.00

Marino Narpozzi

A cura di Anna Maritano, Francesco Saverio Fera

Pagine 160. Formato 17×24 cm.

Illustrazioni in b/n.

Data di pubblicazione: 2019

ISBN: 978-88-98262-78-6 Categorie: , , Product ID: 2184

Descrizione

I saggi raccolti in questa pubblicazione sono alcuni fra quelli realizzati da Marino Narpozzi, in un ampio arco temporale, scritti fra l’Italia e la Francia. Sono stati elaborati in momenti molto differenti della vita; nascono da occasioni di riflessione universitaria, da studi svolti durante gli anni di ricerca e d’insegnamento tra Venezia, Parigi, Nantes e Genova, perseguendo passioni antiche. Essi si snodano nel tempo verso molteplici mondi e diversi interessi. Leggere questi saggi di architettura non è tanto un curiosare nella biblioteca di un ricercatore o semplicemente scavare nel mondo di un erudito curioso, vivace, intelligente, estremamente colto, ma è un riprendere e approfondire il filo di un discorso sulla disciplina dell’architettura. Nella lettura ci si addentra in un immaginario della cultura occidentale e del pensiero architettonico generalmente poco frequentato, che fonda la propria origine nel pensiero illuminista con epigoni a noi contemporanei. La lunga e coerente ricerca condotta da Narpozzi, trasporta il pensiero del lettore verso strutture discorsive attuali e ricche di suggestioni. I libri costituiscono una parte del mondo dell’architettura e in questo universo, spesso trascurato, Narpozzi ha scavato, ricercando i legami, le costanti, ma anche le contraddizioni epistemologiche e fondative del fare architettura. (Dall’Introduzione)